Tarm (Test di Accertamento dei Requisiti Minimi)

Test Accertamento Requisiti Minimi (TARM)

ANNO ACCADEMICO 2017-2018

Il test di accertamento dei requisiti minimi (TARM) mira a valutare le conoscenze acquisite dagli studenti alle scuole superiori. Tali saperi saranno ripresi solo rapidamente durante i corsi universitari, che daranno poi maggiore spazio all’approfondimento dei concetti specifici di ciascun Corso di laurea.

Il TARM costituisce una prova preliminare a qualsiasi esame del percorso di studio. Fino al suo svolgimento lo studente non potrà compilare il piano carriera né sostenere esami.

 

 

 

Chi deve sostenerlo e quando

Il TARM è obbligatorio per tutti gli studenti che si immatricolino nell’a.a. 2017/2018 ai seguenti corsi di laurea della Scuola di Scienze umanistiche: Beni culturali, Culture e letterature del mondo moderno, Dams, Filosofia, Lettere, Lingue e culture dell’Asia e dell’Africa, Scienze della comunicazione e Storia.

Le prove si svolgeranno nei giorni 7-8-9-10-13-14-15 novembre 2017 (prima sessione) e 12 gennaio 2018 (seconda sessione), con prenotazione obbligatoria in rete (tarm.dm.unito.it/tarmpro7/) nel mese precedente: per la sessione di novembre, le iscrizioni saranno possibili dal 2 ottobre al 3 novembre 2017 (ore 12), per quella di gennaio, dal 7 dicembre 2017 al 9 gennaio 2018 (ore 12).

Il luogo di svolgimento della prova verrà comunicato al momento dell'apertura delle iscrizioni.

Come è composta la prova e quali sono gli eventuali debiti

L’esame si svolge per via informatica.

La prova è composta di due parti:

- 23 domande di lingua italiana, grammatica, ortografia, sintassi, analisi logica ecc. (30 min. di tempo) - soglia di superamento 16/23;

- 30 domande di competenza lessicale e di comprensione dei testi (60 min. di tempo) - soglia di superamento 15/30

Gli studenti insufficienti nella prima parte del test saranno avviati al recupero on-line dei debiti di italiano.

Gli studenti insufficienti nella seconda parte del test saranno avviati a una settimana di lezioni di recupero di proprietà lessicali specifiche e comprensione del testo.

Entrambi i recuperi prevedono una prova finale. Se entro novembre 2018 lo studente non avrà superato la prova finale non potrà iscriversi agli appelli successivi

Come iscriversi e chi è esonerato

Per sostenere la prova è necessario:

  • prenotarsi anticipatamente, fornendo le informazioni richieste dal sistema (dati anagrafici, codice fiscale, scuola di provenienza); il giorno e l'ora della prova saranno scelti dallo studente all'interno delle fasce disponibili;
  • presentarsi alla prova muniti di documento di identità, di codice fiscale e del numero di prenotazione.

Sono esentati dall'obbligo di sostenere il TARM gli studenti che si siano immatricolati a seguito di seconda laurea (da certificare obbligatoriamente inviando un’e-mail a tarm.scienzeumanistiche@unito.it).

Sono altresì esonerati dal TARM gli studenti che effettuano un passaggio da un corso di studi della Scuola di Scienze umanistiche dell’Università degli studi di Torino e che hanno già sostenuto il TARM (da certificare obbligatoriamente inviando un’e-mail a tarm.scienzeumanistiche@unito.it).

Per gli studenti che effettuano un passaggio da un Corso di laurea di un'altra Scuola o un trasferimento da altro Ateneo, è previsto l'esonero dal TARM solo in caso di ammissione al secondo o al terzo anno di corso. Oltre alle prove di novembre e gennaio è prevista - esclusivamente per gli studenti che verranno ammessi al primo anno in seguito a passaggio o trasferimento - una prova supplementare nei mesi di marzo-aprile, di cui verrà data tempestiva comunicazione.

Cosa devo fare se ho una disabilità

Gli studenti con disabilità, in fase di prenotazione per il TARM, potranno chiedere di disporre di particolari ausili e/o di tempi aggiuntivi durante lo svolgimento della prova, inviando, entro i successivi 2 giorni, la documentazione medica attestante l'invalidità/disabilità indicante la diagnosi (non con omissis) a mezzo posta elettronica sia a ufficio.disabili@unito.it che all’indirizzo e-mail Tarm del Corso di Studi scelto.

 

I supporti che si potranno richiedere, in base alle difficoltà certificate, sono:

 -tempo aggiuntivo (fino ad un massimo del 50% in più)

- aiuto lettura-compilazione del testo

- interprete della lingua italiana dei segni/mediatore alla comunicazione per sordi oralisti

- trattamento individualizzato (specifiche necessità legate alla particolarità della disabilità)

- Gli studenti con DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), in fase di prenotazione per il TARM, potranno chiedere di disporre di particolari ausili e/o di tempi aggiuntivi durante lo svolgimento della prova, inviando, entro i successivi 2 giorni, la certificazione di Disturbo Specifico di Apprendimento ai sensi della legge 170/2010 con riferimento ICD-10 codice F81 e/o denominazione del disturbo, rilasciata dal Servizio Sanitario Nazionale oppure da specialisti o strutture accreditate, se previsto dalle Regioni (la Regione Piemonte non ha accreditato, ad oggi, alcuna struttura o specialista privato). La diagnosi effettuata da specialisti privati, per essere accettata, deve essere convalidata dal Servizio Sanitario Nazionale. La data di rilascio non deve superare i 3 anni, al momento dell’iscrizione. La certificazione rilasciata dopo il 18° anno di età è invece valida indipendentemente dalla data riportata. Tale certificazione di DSA dovrà essere da te inviata  a mezzo posta elettronica sia a ufficio.dsa@unito.it che all’indirizzo e-mail TARM del Corso di Studi da te scelto.

 

I supporti che si potranno richiedere, in base alle difficoltà certificate, sono:

- tempo aggiuntivo (30% in più)

- calcolatrice non scientifica

- la figura di un Lettore che legga al candidato le domande del test

 

Per poter avere il tempo aggiuntivo è necessario iscriversi al primo turno del mattino o del pomeriggio.