Svolgimento degli esami in presenza (Sessione autunnale a.a. 2020-21)

Con il Decreto Rettorale n. 1561/2021 Aggiornamento su procedure straordinarie per lo svolgimento delle attività didattiche a seguito riunione CoReCo del 15 aprile 2021 -emergenza Coronavirus: lezioni, esami, altre attività, il Rettore ha previsto la possibilità dello svolgimento degli esami in presenza a partire dalla sessione estiva a.a. 2020-2021.

Il D.L. 06.08.2021 n. 111 “Misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti” definisce anche per gli studenti l'obbligo di possesso del Green Pass per accedere agli spazi dell’Università e il mantenimento della didattica a distanza per coloro che non riescono a partecipare alle attività in presenza ("...Al contemporesta applicabile anche il comma 2 dell’art. 23 del DPCM 2 marzo 2021, che dispone misure di salvaguardia della continuità didattica a beneficio degli studenti che non riescano a partecipare alle attività didattiche o curriculari in presenza, assicurando loro modalità a distanza ovvero diverse azioni di recupero delle stesse.").

Tenuto conto del D.L. 06.08.2021 n. 111 e relative Circolari dell’Università degli Studi di Torino Prot. n. 510153 del 30.08.2021 e n. 511979 del 01.09.2021, si dispone che gli esami di settembre si svolgeranno in presenza, ma dovrà essere garantita anche la modalità online per gli studenti e le studentesse che si troveranno in una delle seguenti condizioni:

  • fragilità
  • residenza fuori sede
  • non possesso del Green Pass

Qualora il docente/la docente ritenesse logisticamente complesso lo svolgimento dell’esame in presenza (previsioni di sovraffollamento delle aule, necessità di utilizzo di attrezzature informatiche difficili da sanificare, ecc), avrà facoltà di svolgere l'esame a distanza per tutti i candidati/le candidate.

Per le successive sessioni d'esame si è orientati verso un totale ritorno in presenza, compatibilmente con le indicazioni ministeriali.

Per conoscere le sedi di svolgimento degli appelli in presenza, per singolo Docente, si rimanda alla consultazione del file in fondo al presente avviso >Sede d'esame.

Condizioni per poter sostenere l’esame in modalità a distanza

1. Gestione con appello unico - utilizzo del campo Note nella prenotazione esami

1) Il docente o la docente crea un unico appello verbalizzante ordinario

2) Lo studente o la studentessa si iscrive all’appello indicando nel campo “Note” la propria richiesta d’esame a distanza, specificando di trovarsi in una delle condizioni che lo consentono (non è richiesto allo studente di esplicitare in quale delle tre condizioni si trovi)

3) Il docente o la docente, alla chiusura del periodo di iscrizione, scarica la lista degli iscritti/e in un file excel e, utilizzando la funzione “filtro” di excel sul campo Note, esamina le richieste pervenute

4) Nella data fissata per l’appello, il/la docente esamina studenti e studentesse in presenza, e verbalizza i voti di chi ha sostenuto l’esame in aula

5) Il docente o la docente individua una nuova data d’esame, che comunica a chi ha richiesto l’esame a distanza

6) Il docente o la docente svolge l’esame a distanza, verbalizza i voti conseguiti nella lista iscritti residua e completa la gestione dell’appello

2. Gestione con due appelli - utilizzo dell’appello non verbalizzante/Esonero

1) Il docente o la docente crea due appelli: un appello verbalizzante ordinario e un appello non verbalizzante/esonero:

a) Chi sostiene l’esame in presenza, si iscrive all’appello verbalizzante ordinario

b) Chi richiede l’esame a distanza, si iscrive all’appello non verbalizzante/esonero, specificando nel campo Note di trovarsi in una delle condizioni per le quali è consentito l’esame a distanza

2) Il docente o la docente fa sostenere l’esame in presenza a chi è iscritto all’appello verbalizzante ordinario

 

In entrambi i casi, il docente o la docente è tenuto a comunicare sulla pagina del proprio insegnamento, la modalità di svolgimento dell’esame (in presenza o a distanza) e, in caso di esami in presenza, a dare indicazioni sulle modalità con cui richiedere l’esame a distanza, a seconda della modalità scelta.

3) Il docente o la docente fa sostenere l’esame a distanza a chi è iscritto all’appello non verbalizzante/esonero e riporta il voto ottenuto nell’appello non verbalizzante

4) Il docente copia gli esiti dell’esame a distanza nell’appello verbalizzante ordinario e procede a chiudere l’appello

ISTRUZIONI PER GLI STUDENTI E STUDENTESSE CHE RICHIEDONO L’ESAME A DISTANZA

1. In caso di esami in presenza, è possibile richiedere di sostenere l’esame a distanza se ti trovi in una delle seguenti condizioni:

a) fragilità (*)

b) residenza o domicilio fuori regione

c) assenza temporanea dal territorio regionale per esigenze documentabili

d) non possesso del Green Pass

2. Al momento della registrazione all’appello, occorre seguire le indicazioni fornite dal/la docente sulla pagina dell’insegnamento e inserire nel campo “Note” dell’appello l’indicazione che ti trovi in una delle casistiche che consentono lo svolgimento dell’esame a distanza.

3. L’Ateneo può richiedere ulteriori approfondimenti su quanto autocertificato. In caso di dichiarazione mendace, puoi essere depennato/a dall’elenco degli iscritti all’appello.

Per le modalità di svolgimento degli esami di profitto a distanza si rimanda alle istruzioni già esistenti 

Pagina Appelli d'esame (percorso: Home page sito del Corso di studio>Studiare>Appelli d'esame)

Sede d'esame

DOVE TROVO INDICATA LA SEDE D’ESAME?

Qualora la sede di svolgimento non sia indicata nei dettagli dell’appello (vd. myUnito studente o bacheca appelli pubblica), consulta questa pagina